Messenger Plus! Live 4.70.334

14 08 2008
Messenger Plus! Live 4.70.334
Messenger Plus! Live è un add-on per Windows Live Messenger che aggiunge tante caratteristiche e extra che rendono il tuo instant messenger più semplice, più utile e divertente.
Disponibili le novità della versione 4.70.
Si ricorda che il programma, durante il processo di installazione, chiede di installare dell’adware; è possibile evitarlo semplicemente spuntando il quadratino a fianco della scritta “Io rifiuto di dare il mio aiuto, non installare lo sponsor” con un semplice click quando richiesto..
Il Download Qui.
Per ulteriori informazioni visitare: Messenger Plus! Live
Annunci




Come modificare il Product Key dopo l’installazione di Vista

22 06 2008

Si può cambiare il Product Key di Vista dopo l’installazione, procedendo così:

Start > digitare cmd > quando compare la voce in alto, tasto destro del mouse sulla voce: “Esegui come amministratore”

Dentro l’istanza del prompt dei comandi digitare:
slmgr.vbs -ipk

Dopo aver cambiato il Product Key bisogna attivare Windows; digitate:
slmgr.vbs -ato
Credit: Microsoft.





Personalizzare le finestre di Vista con Aero

21 06 2008

La maggior parte di coloro che hanno installato Windows Vista con una configurazione che glielo permetta utilizzerà probabilmente l’interfaccia Aero, una delle novità del sistema operativo più pubblicizzata come effetto “Wow!”.

Vediamo oggi come personalizzare l’aspetto originale delle finestre semitrasparenti di Aero, calibrandone i colori e regolandone la trasparenza.

Si parte cliccando sul desktop con il pulsante destro del mouse, in un qualsiasi punto che sia vuoto. Nel menu contestuale comparso, scegliamo la voce “Personalizza” (tipicamente l’ultima in basso) e facciamoci click col sinistro. Si aprirà la finestra di personalizzazione del pannello di controllo.

Sotto il titolo “Personalizza l’aspetto e i suoni”, clicchiamo sulla voce “Colore e aspetto finestre”, che è quella che ci interessa in questo momento.

Tramite la palette degli effetti vetro possiamo scegliere il colore da applicare al layout delle finestre, mentre cliccando sulla casella sottostante possiamo disattivare/attivare la trasparenza.

Ancora sotto, tramite la sliding bar, possiamo intensificare o diminuire l’effetto trasparenza.

Cliccando sulla freccia di “Mostra miscelatore colori” ci saranno mostrate altre tre barre da cui possiamo regolare tonalità, saturazione e intensità del colore prescelto.

Per tutte le opzioni citate potremo immediatamente gustare un anteprima, direttamente sulla finestra delle impostazioni e, quando saremo soddisfatti, sarà sufficiente cliccare su “ok” per confermare le impostazioni, mentre premeremo “Annulla” se vogliamo tornare alle impostazioni precedenti.

Attenzione ora: se clicchiamo su “Apri proprietà aspetto classico per ulteriori operazioni sui colori”, accederemo alla finestra relativa e la finestra corrente verrà chiusa, accettando mutuamente tutti i settaggi impostati, che non sarà più possibile annullare.

È sempre meglio, quindi, non uscire dalla finestra prima di aver raggiunto l’aspetto ottimale: questo accorgimento è importante se si nota che le sliding bar non permettono un’impostazione precisa del valore raggiunto, ma soltanto a occhio, per cui potrebbe risultare difficile riprodurla in seguito con esattezza.

Fonte:OneVista





Un Tema per XP in stile futuro Windows 7

20 06 2008

Potete cambiare l’aspetto di Windows XP ancora una volta cambiando il tema grafico. Quello proposto questa volta porta addirittura il nome del futuro sistema operativo di Microsoft, Windows 7 Theme; in realtà, graficamente somiglia piuttosto a Windows Vista.

Prima di installare il tema dovremo applicare la patch UXTender, the SP3 UxTheme Patcher 1.2 (la patch è per chi avesse Windows XP SP3, basta altrimenti quella fornita all’interno del package “Windows 7 Theme” ) fare il reboot del PC e cominciare infine la vera installazione del Windows 7 Theme per Windows XP .

Credit: http://www.italiasw.com

Download Links:

Fonte:VistaBlog





Personalizzare le icone del desktop su Windows Vista

19 06 2008

Tra le novità del layout predefinito di Windows Vista c’è l’assenza rispetto a XP di alcune icone fondamentali del vecchio desktop.

Alla prima installazione del sistema operativo, infatti, noteremo la presenza sul desktop soltanto dell’icona del cestino di Windows.

Se vogliamo recuperare le familiari icone della cartella coi nostri documenti (che si chiamerà col nostro nome utente), delle risorse del computer (che ora si chiama “Computer”), delle risorse di rete (che si chiamerà “Rete”) e del pannello di controllo, lo possiamo fare con pochi click.

È infatti facile gestire queste icone: basta cliccare col tasto destro del mouse su un qualsiasi punto libero del desktop e poi sulla voce “Personalizza” che comparirà nel menu contestuale. Clicchiamo poi su “Cambia icone sul desktop” che troviamo in alto a sinistra nella finestra appena aperta. Nella finestra “Impostazioni icone del desktop” a cui avremo accesso, mettiamo il segno di spunta sulle icone desiderate e confermiamo con “ok” e… il gioco è fatto.

Ricordiamo anche che è possibile aggiungere alcune icone al desktop anche semplicemente scegliendole dal menu di avvio

Fonte:OneVista





Uso e personalizzazione del cestino di Windows

19 06 2008

Personalizzazione cestino Vista

Affrontiamo un’altra questione che a molti utenti sembrerà scontata, ma che così non è proprio per tutti: l’uso del cestino di Windows.

Sappiamo tutti, più o meno, che il cestino è quella funzionalità di Windows, accessibile dall’icona che troviamo sul desktop anche in Vista, che ci permette di “stivare” i file da eliminare, prima della completa e definitiva cancellazione dal sistema.

Infatti, quando trasciniamo un file nel cestino o lo selezioniamo e premiamo un tasto di cancellazione (”Canc” o “Backspace” sulla tastiera), questo verrà spostato nel cestino che, proprio come fosse reale, avrà bisogno di essere svuotato per disfarsi del tutto del suo contenuto. Fino a quel momento sarà possibile recuperare i file gettati.

Ma come si fa a recuperare un file dal cestino? Mettiamo conto di accorgerci di aver gettato un file che ancora ci serve e vogliamo tornare sui nostri passi. Sarà sufficiente fare doppio click sul cestino e, una volta dentro, identificare il file da recuperare. Lo selezioneremo, dunque, e cliccheremo sulla voce “Ripristina elemento” che troviamo nel menu a barra in alto. Il file tornerà a occupare la stessa posizione in cui si trovava al momento dell’eliminazione.

Se abbiamo eliminato diversi file e li vogliamo recuperare tutti, potremo ripristinare con un solo click l’intero contenuto del cestino, cliccando sulla voce “Ripristina tutti gli elementi” che troveremo, senza selezionare nulla, nella stessa barra.

Se siamo certi di voler eliminare definitivamente tutto il contenuto del cestino, clicchiamo col tasto destro del mouse sopra l’icona del cestino e poi, nel menu contestuale, scegliamo la voce “Svuota cestino”. Se la voce non è cliccabile (in grigio), significa che il cestino è già vuoto.

L’uso del cestino permette un’estrema libertà nella cancellazione di file. Poiché è possibile in ogni momento recuperarli, potremo gettare file anche se non siamo sicurissimi di volerlo fare. Per fare un esempio pratico, una volta scaricate le foto dalla fotocamera le vorremo probabilmente scorrere per eliminare quelle venute male: potrà capitarci di essere titubanti se tenere o no un buon numero di foto e sarebbe troppo impegnativo attendere per ciascuna di averle viste tutte, per poi andarle a ricercare… con il cestino potremo buttare tranquillamente tutte quelle su cui siamo dubbiosi e poi, al termine della cernita, andare eventualmente a recuperare quelle per cui ci siamo resi conto di non avere un degno sostituto.

Oltre a questioni di comodità o indecisione, il cestino si rivelerà veramente utile qualora ci trovassimo davanti, per esempio nell’occasione di una pulitura approfondita del disco, a file che non siamo sicuri di poter eliminare. Se infatti ci rendessimo conto in questo caso che un qualche programma non funziona più bene dopo la pulitura del disco, potremmo sempre recuperare il file che è risultato indispensabile per ripristinarne l’uso (certo, è bene non toccare i file di cui non si conosce la provenienza e l’utilizzo, ma questo è un caso ben esemplificativo per capire a cosa serve il cestino).

La stessa procedura viene eseguita automaticamente da diversi programmi applicativi, per esempio proprio di pulitura del disco, oppure antivirus e antispyware.

È possibile personalizzare il cestino su due fronti: l’apparenza e il contenuto.

Per personalizzare l’apparenza, seguiamo i passi della personalizzazione delle icone del desktop. Dalla qui possiamo scegliere l’icona del cestino vuoto e del cestino pieno.

Sul fronte del contenuto, possiamo personalizzare il cestino cliccandoci col pulsante destro del mouse e andando su “Proprietà”. Da qui possiamo scegliere la capienza del cestino, o disattivarlo.

Via|Valentina Franzoni

Fonte:OneVista





Chiudere finestre e programmi aperti di Windows in un solo click

18 06 2008

Chiudere tutte le finestre e i programmi aperti di Windows è diventato un gioco da ragazzi. CloseWin è un programma del tutto gratuito che, con la pressione di un semplice tasto, chiude in un batter d’occhio finestre e programmi aperti sul nostro PC.

CloseWin permette inoltre di chiudere tutte le finestre di un programma. Se abbiamo così tante finestre di Internet Explorer aperte e non riusciamo più a capirci nulla, CloseWin può chiuderle in un attimo.

(Foto Henry’s Screen)

La prima cosa che devi fare è quella di scaricare sul tuo computer CloseWin. Collegati su questo sito Internet e fai click sulla voce download nella sezione riservata al programma CloseWin.

Al termine dello scaricamento, estrai l’archivio scaricato in una cartella qualsiasi del tuo computer e fai doppio click sull’icona del programma (CloseWIN.exe) per avviarlo. Il programma infatti non richiede installazione.

Nella finestra principale del programma, fai click sul pulsante Close All Windows! per chiudere tutte le finestre e i programmi aperti del tuo computer in un solo colpo!

Vuoi chiudere le finestre di un solo programma? La prima cosa da fare è quella di assicurarsi che esse abbiano nel titolo una nome in comune quale può essere il nome del programma.

Nel caso di Mozilla Firefox, la “parolina magica” è costituita da “Mozilla Firefox” (senza le virgolette) dato che, per ogni sito Internet visitato, il titolo di questo browser è “Nome della pagina Web – Mozilla Firefox“.

Per chiudere tutte le finestre con il nome in comune nel titolo, digitalo nel campo di testo della finestra principale di CloseWin e fai click sul pulsante Close selected windows. Ecco fatto!

Fonte:Salvatore Aranzulla